non-aprite-quella-chat-552x480

Abbiamo notato che nelle classi delle scuole elementari e medie c’è spesso la presenza di un “gruppo classe” dove ci si scambiano i compiti e si parla un po’ di tutto… Spesso però su questi gruppi oltre a crearsi inutili “catene” che rischiano di bloccare il cellulare, si inviano foto e video non adatti alla nostra età ma che siamo obbligati a guardare anche contro voglia; non possiamo infatti sapere il contenuto di un video prima di averlo aperto.
La presenza di un gruppo classe contribuisce anche a prese in giro che spesso di persona non si riescono a comunicare.. Le prese in giro, gli scherzi o le battute posso avere varie conseguenze, dipende infatti da chi vengono subite: c’è  chi capisce che è uno scherzo, e quindi continua a scherzare con i compagni, ma c’è anche chi se la prende (o perché non capisce il tono ironico o perché di carattere più permaloso) e finisce con il rovinare la relazione d’amicizia e il clima all’interno del gruppo o della classe…. Parlando di scherzi e di prese in giro, c’è da aggiungere che quasi sempre nelle scuole medie ci sono i bulli, e spesso ragazzi e ragazze sono “vittime di bullismo”. Per combattere questi ragazzi (che spesso sono diventati così per problemi più seri negli ambienti che frequentano) si cerca di stare sempre insieme e di parlarne a scuola e in classe con persone adulte e quindi più esperte di noi che possono magari già aver passato un periodo simile… Bisogna dirlo SUBITO in modo da poter intervenire prima che la situazione peggiori irrimediabilmente; stare insieme è fondamentale perchè insieme si riesce a fare tanto.. proprio come un branco di lupi infatti fanno paura ad un singolo uomo e scappano davanti ad un gruppo di persone, così vale per il bullo che trovandosi solo sarà costretto a cambiare lasciando stare gli altri..

(M.F., Id – Parmigianino)

 

Annunci