parassita

  In occasione del secondo incontro del progetto “cittadinanza digitale” abbiamo guardato  “I forgot my phone”, un video che descrive la vita quotidiana di una ragazza sempre in compagnia di amici in perenne contatto con lo smartphone. In una scena, ad esempio, questa ragazza era con una sua amica al ristorante e,  nell’attimo di brindare, l’amica ha estratto il cellulare per farsi un selfie provocando emozioni di tristezza ed esclusione nella protagonista (l’intera giornata di questa ragazza era caratterizzata dalla compagnia di persone più interessate alla relazione con il telefono che a quella con lei!!)..

Spesso noi ragazzi (ma la stessa cosa si potrebbe dire anche per gli adulti) non ci rendiamo conto di quante cose perdiamo ( una risata, una battuta o semplicemente una confidenza di un nostro amico) mentre siamo in compagnia dei nostri amici e ci mettiamo al telefono.. chattare, messaggiare, telefonare o navigare (anche solo per guardare il risultato di una partita!!) sono infatti attività che finiscono per rubarci tanto tempo, e che possono isolarci anche se siamo in mezzo agli altri.
In molti oggi abbiamo uno smartphone, e diciamo la verità troviamo sempre un motivo per accenderlo e per guardare qualcosa anche se non importante o urgente, e a volte può bastare che un nostro amico lo accenda per farci nascere la voglia di tirarlo fuori..quando non lo abbiamo con noi ci sembra quasi che ci manchi qualcosa anche se in realtà non è così perché si può stare e passare delle giornate stupende e memorabili anche senza…il mio consiglio è di provarci!!

(A.T.; Ic -Fra Salimbene-)

Annunci